5 HTP (5 idrossitriptofano), cos'è e a cosa serve

5 HTP (5 idrossitriptofano), cos'è e a cosa serve

5 HTP (5 idrossitriptofano), cos'è e a cosa serve

Il 5-HTP, acronimo di idrossitriptofano, è una molecola da cui si genera la serotonina, ormone indispensabile per il benessere psicofisico dell'individuo.

In natura, il 5-HTP si ricava dai semi della Griffonia simplicifolia (anche nota come fagiolo africano) il cui estratto può essere assunto in preparati industriali, cioè integratori, assumibili oralmente.

Indice:

Cos'è il 5-HTP?

Il 5-HTP è il precursore della serotonina derivante dal triptofano. L'assunzione del 5-HTP è importante per aiutare l'organismo a raggiungere livelli ottimali di serotonina, la quale è responsabile della regolazione del tono dell'umore  della  qualità del sonno  dell' appetito  e della  vita sessuale.

Oltre che nell'organismo umano, il 5-HTP si trova in quantità considerevoli nei semi di Griffonia semplicifolia, la quale può essere presente sotto forma di estratto negli integratori appositamente studiati per favorire un incremento di serotonina nell'organismo.

L'idrossitriptofano deriva dalla reazione chimica tra il triptofano e un gruppo di enzimi detti idrossilasi; una volta che si forma il 5 HTP questo diventa serotonina grazie all'azione di un enzima presente a livello encefalico, il piruvato carbossilasi.

Il triptofano è un aminoacido che non può essere sintetizzato dall'organismo umano, ma può essere solo assunto attraverso cibi come il cioccolato, le arachidi, i latticini, la spirulina e i semi di sesamo.

Un altro modo per introdurre il 5-HTP nell'organismo è rappresentato dall’assunzione di integratori a base di Griffonia semplicifolia, pianta presente nelle zone tropicali umide dell'Africa.

5 HTP (5 idrossitriptofano), cos'è e a cosa serve

Proprietà del 5-HTP

Il 5-HTP produce un incremento dei valori di serotonina. Ma non solo. Sembra sia efficace nel favorire un aumento di melatonina (importante regolatore del ritmo sonno-veglia), dopamina, noradrenalina e beta endorfine.

La carenza di serotonina nell'organismo può causare diversi malesseri.

Pertanto, in base a numerosi studi, il ripristino di valori ottimali di serotonina si è rivelato efficace contro:

  • La depressione. Sulla base dell'ipotesi monoaminergica, infatti, la depressione è il risultato di una carenza di neurotrasmettitori come la serotonina, dopamina e noradrenalina.

  • L'insonnia. Con un'azione che induce un incremento della fase REM, dona un sonno più profondo e riposante.

  • La fame nervosa, che si caratterizza con il consumo smodato di carboidrati e dolci.

  • I sintomi della fibromialgia, con riduzione sensibile del dolore.

  • L'emicrania. In base a comparazione tra metisergide (principio attivo farmacologico utilizzato contro l'emicrania) e 5-HTP, sembra che l'effetto delle due molecole sia simile.

Ben inteso che gli integratori a base di 5-HTP, pur rappresentando un valido aiuto, non possono sostituire la terapia farmacologica istituita dal medico.

Il 5-HTP funziona veramente?

La risposta è senz'altro positiva, anche se la scienza medica non ha ancora elevato l'idrossitriptofano al rango di farmaco ma lo riconosce solo come integratore.

La semplice assunzione del precursore del 5-HTP, cioè il triptofano, non conferisce gli stessi effetti dell'integratore a base di idrossitriptofano, per le seguenti ragioni:

  • Il 5-HTP, assunto tramite integratore per via orale, si rende maggiormente biodisponibile, e in maggiore quantità, laddove serve, cioè nell'encefalo.

    Assumere la quantità necessaria di triptofano per ottenere lo stesso effetto dell'integratore a base di 5-HTP, vuol dire dover ingerire una notevole quantità di cibi che lo contengono.

  • L'assorbimento del triptofano dall'organismo subisce un' influenza inibitoria dalla presenza di altri aminoacidi nella dieta. Il 5-HTP, invece, lo si può assumere durante i pasti senza che questi abbiano un effetto di contrasto sulla sua assimilazione.

  • Affinché il triptofano abbia i suoi tangibili effetti sull'umore, appetito e sonno, deve subire dei processi chimici. Invece l'idrossitriptofano è già pronto per bypassare la barriera emato-encefalica, per essere trasformato in serotonina, senza dover subire altri processi di sintesi.
5 HTP (5 idrossitriptofano), cos'è e a cosa serve

5-HTP: testimonianze e opinioni

Ecco di seguito le opinioni di alcune persone che hanno assunto integratore a base di 5-HTP.

  • Antonietta, 42 anni: Ho acquistato l'integratore a base di 5-HTP, lo assumo tutte le sere per contrastare l'insonnia e devo ammettere che il mio sonno è diventato più profondo e soddisfacente.Ogni sera me ne basta una mezza compressa e il mio sonno è meno superficiale e più ristoratore.

  • Serena 61 anni: Da qualche giorno sto assumendo un integratore a base di idrossitriptofano, acquistato per neutralizzare i miei problemi di ansia e insonnia. Credevo proprio che mi avrebbe causato sonnolenza durante il giorno e invece, per fortuna, assolutamente no. Il mio sonno è alquanto migliorato e più regolare. Certo, non è accaduto alcun cambiamento miracoloso, però gli effetti benefici già riscontrati mi invogliano a proseguirne l'assunzione.

5-HTP e controindicazioni

L'integratore a base di idrossitriptofano può rappresentare un problema solo se si è ipersensibili allo stesso.

Ad ogni modo, è sconsigliabile l'uso in gravidanza e allattamento poiché non esistono ancora studi che hanno decretato in modo certo l'innocuità per la madre e il feto.

Inoltre, può causare interazioni con farmaci come la carbidopa, e pertanto l'assunzione in concomitanza deve avvenire previo assenso del medico.

Altri farmaci con cui può interagire sono gli IMAO e SSRI (per il rischio di sindrome serotoninergica), destro-metorfano, meperidina, tramadolo pentazocina.

Effetti collaterali

A seguito dell'assunzione di 5-HTP c'è la possibilità, seppure rara e di lieve entità, che si presentino:

  • Vomito
  • Flatulenza
  • Diarrea
  • Mialgie
  • Disturbi nella sfera sessuale.

Come assumere l'integratore?

Si assumono due compresse al dí con un bicchiere d'acqua. Il prodotto deve essere assunto senza superare le dosi consigliate e in associazione con uno stile di vita sano ed equilibrato. Non causa assuefazione o dipendenza.

Articoli correlati


Integratore di Boswellia, a cosa serve?
Integratore di Boswellia, a cosa serve?
La Boswellia è un integratore molto diffuso in grado di aiutare in man
Leggi
Integratore di Beta Carotene, tutti i benefici
Integratore di Beta Carotene, tutti i benefici
Tra le soluzioni più utilizzate per il potere antiossidante e il benes
Leggi
Vitargo, cos'è e come si assume
Vitargo, cos'è e come si assume
Gli integratori energetici al giorno d’oggi vanno per la maggiore quan
Leggi