Integratore di Cardo Mariano (Silimarina), tutte le proprietà

Integratore di Cardo Mariano (Silimarina), tutte le proprietà

Integratore di Cardo Mariano (Silimarina), tutte le proprietà

Il cardo mariano è un rimedio naturale famoso per le sue proprietà, che gli consentono di depurare il fegato rigenerando la funzionalità epatica. In fitoterapia, dunque, quando si parla di depurazione e salute del fegato, il primo riferimento è sempre il cardo mariano. Per tali ragioni, nelle prossime righe vedremo insieme nel dettaglio cos'è, quali sono i suoi benefici, che tipo di integratore scegliere e come assumerlo.

Indice:

Cardo mariano: cos'è

Il cardo mariano è una pianta che permette di rinnovare i tessuti del fegato, liberandolo da scorie e tossine. In aggiunta, si dimostra anche un ottimo supporto in qualità di decongestionante e tonico per una serie di patologie più lievi che possono interessare l'organo, quindi contribuisce a proteggerlo da processi infiammatori e stress ossidativo.

Il cardo mariano appartiene alle Asteracee, una famiglia di piante che cresce in maniera spontanea nel bacino del Mediterraneo. Tale pianta, quindi, può essere coltivata a scopo officinale oppure ornamentale senza alcuna difficoltà. Dai fiori e dai semi si possono ricavare una serie di sostanze, tra cui una che assume il nome di silimarina.

Proprietà del cardo mariano

Il cardo mariano ha una serie di proprietà benefiche. La maggior parte di queste riguarda l'organo epatico, grazie al potere di depurarlo dalle sostanze tossiche. Questo significa che l'assunzione del cardo mariano sotto forma di rimedio naturale vuol dire anche fornire al fegato delle armi supplementari per combattere alcuni agenti tossici come fumo, alcool, inquinanti e farmaci in generale. Attraverso la silimarina e altri componenti, la pianta ha funzionalità diverse.

Oltre ai benefici per il fegato, quindi, il cardo mariano viene usato come antidoto in situazioni di avvelenamento di alcuni funghi del genere Amanita, ma contribuisce anche alla riduzione dei livelli di zuccheri nel sangue e di colesterolo. In aggiunta, rinforza le pareti dei vasi capillari e contrasta l'azione dei radicali liberi, responsabili del processo di invecchiamento, grazie alle proprietà antiossidanti. In alcuni casi, inoltre, può favorire la regolarità intestinale.

Integratore di Cardo Mariano, tutte le proprietà

Benefici del cardo mariano

Nonostante il cardo mariano abbia diverse proprietà che gli permettono di essere impiegato in ambiti differenti, i maggiori benefici riguardano l'azione che questa pianta ha sul fegato. Nel dettaglio, il cardo mariano si erge a difesa dell'organo epatico, andando a ridurre l'ingresso di sostanze tossiche, tra cui alcool e tossine. In aggiunta, modifica anche le membrane cellulari degli epatociti.

In questo modo è in grado di impedire che agenti estranei nocivi possano entrare. Il cardo mariano, inoltre, aumenta l'attività metabolica delle cellule epatiche e favorisce la sintesi proteica, e grazie all'azione antiossidante, è anche capace di trasformare i radicali liberi in composti non dannosi per i tessuti. In linea generale, quindi, la pianta favorisce la disintossicazione del fegato agendo contro possibili infiammazioni.

Cardo mariano e controindicazioni

Il cardo mariano è ben tollerato se assunto nelle dosi consigliate. In alcuni casi potrebbero presentarsi effetti collaterali di lieve entità, come mal di testa, gonfiore addominale, senso di pesantezza, effetto lassativo e interferenza con farmaci come antidepressivi, statine e altri. L'uso è comunque sconsigliato a quelle persone che soffrono di ipertensione. Questo è dovuto alla presenza della tiramina. Ad eccezione di questi pochi casi, però, l'integratore può essere assunto regolarmente nella massima sicurezza e tranquillità, e senza che sia necessaria la prescrizione medica.

Quale integratore di cardo mariano scegliere?

Il cardo mariano è reperibile sia nelle erboristerie che in moltissimi negozi online, e può essere acquistato sotto diverse forme. Esiste, infatti, la tintura madre, l'estratto liquido e l'estratto secco per infusi. Ciò che interessa a noi però, è il fatto che sia disponibile come integratore da assumere in pillole o compresse, particolarmente comodo da prendere a seconda delle proprie necessità, nonché da portarsi comodamente in giro. Trattandosi di un integratore, tra l'altro, non richiede alcuna prescrizione medica.

Integratore di Cardo Mariano, tutte le proprietà

Come assumere l'integratore di cardo mariano

Assumere un integratore di cardo mariano è molto semplice, anche se il dosaggio può cambiare da integratore a integratore a seconda della quantità di principio attivo presente. In linea di massima, però, si consiglia di prendere 2 compresse per due volte al giorno insieme a un bicchiere d'acqua durante i pasti. Chiaramente le dosi saranno sempre riportate sul foglietto illustrativo, e sarà fondamentale non superare quelle indicate.

Articoli correlati


Vitamina E, dove si trova e a cosa serve
Vitamina E, dove si trova e a cosa serve
Alcune tipologie di vitamine sono essenziali per garantire il benesser
Leggi
Integratore di Maca Peruviana, funziona davvero?
Integratore di Maca Peruviana, funziona davvero?
La Maca Peruviana è un rimedio secolare, estratto da una pianta che re
Leggi
Integratore di Collagene Idrolizzato, cos'è e come assumerlo
Integratore di Collagene Idrolizzato, cos'è e come assumerlo
L'utilizzo degli integratori di Collagene Idrolizzato come soluzione p
Leggi