Proteine in polvere, a cosa servono e quali assumere

Proteine in polvere: cosa sono, a cosa servono e come assumerle

Proteine in polvere: cosa sono, a cosa servono e come assumerle

Se stai cercando un modo efficace per migliorare la tua forma fisica, ottenere dei muscoli definiti e raggiungere i tuoi obbiettivi di allenamento e di dimagrimento, allora non puoi perderti questo articolo, in cui ti sveleremo i segreti delle proteine in polvere.

Che tu sia un atleta professionista o un semplice appassionato di fitness, le proteine in polvere rappresentano un integratore rivoluzionario, che può fare la differenza nelle tue prestazioni. Potrai scoprire, quindi, tutte le loro proprietà, a cosa servono e perché sono così apprezzate da chi pratica sport.

Inoltre, ti daremo preziosi consigli su come assumerle al meglio per ottenere risultati ottimali. Se sei curioso di approfondire le proteine in polvere e qual è il loro ruolo in un'alimentazione sana ed equilibrata, non perdere tempo e continua a leggere.

Indice:

Proteine in polvere: cosa sono

Sicuramente avrai sentito parlare di proteine in polvere. Questo integratore alimentare, infatti, è diventato sempre più popolare negli ultimi anni tra gli sportivi e chi ha l'obiettivo di migliorare il proprio regime alimentare.

Ma, precisamente, le proteine in polvere cosa sono? Iniziamo dicendo che si tratta di uno dei macro nutrienti più importanti per il corretto funzionamento del nostro organismo. Sono caratterizzate, principalmente, da amminoacidi e svolgono diverse funzioni all'interno del corpo come, ad esempio, la produzione di nuovi tessuti e di nuove cellule, la produzione di ormoni e di enzimi. Inoltre, danno un valido supporto al sistema immunitario.

Andando più nello specifico, le proteine in polvere non sono altro che una forma concentrata di questo nutriente e, di solito, vengono estratte da fondi alimentari come le uova, la soia, i piselli o il latte. Dopo l'estrazione, il prodotto viene essiccato e trasformato in polvere, così da rendere più semplice il suo consumo e la conservazione.

In commercio puoi trovare varie tipologie di integratori proteici, tra cui le proteine Whey, le proteine vegane, quelle caseine e quelle del riso. Ognuna delle fonti appena citate si distingue per i profili amminoacidi e si adatta alle varie esigenze individuali. Ecco perché, come vedremo, devi sceglierle in modo corretto e valutando i tuoi bisogni specifici.

Le proteine in polvere sono maggiormente utilizzate dagli atleti professionisti e dai bodybuilder, con l'obiettivo di accrescere l'apporto proteico all'interno del piano alimentare e di favorire la sintesi muscolare. Se ti stai chiedendo il perché, la risposta è abbastanza semplice.

Chi pratica sport intensi o segue un allenamento costante, necessita di un fabbisogno proteico più elevato. In questi casi, affidarsi alle proteine in polvere è utile per assicurarsi un adeguato apporto di tale sostanza, così da evitare possibili carenze nutrizionali che, oltre ad avere delle conseguenze negative nel raggiungimento degli obiettivi, può esporre maggiormente al rischio di infortuni.

Ma le proteine in polvere non sono destinate esclusivamente a chi pratica sport, ma anche a tutte quelle persone che desiderano perdere peso o aumentare la massa muscolare. Questo integratore alimentare, infatti, ti dona un senso di sazietà maggiore rispetto ai grassi e ai carboidrati, consentendoti di controllare l'appetito e di ridurre il consumo di cibi ad alto contenuto calorico.

Inoltre, le proteine in polvere ti aiutano a mantenere la massa e la tonicità muscolare, che accelera il metabolismo e ti permette di bruciare più calorie durante le giornate. Adesso ti sarà sicuramente più chiaro cosa sono le proteine in polvere, ma molte persone si chiedono se questo integratore faccia male alla salute.

Rispondiamo subito che si tratta di un prodotto sicuro, paragonabile alle proteine che normalmente assumi dal cibo. Anzi, molti esperti sono concordi nel ritenerle più salutari, dato che non contengono grassi idrogenati o calorie extra. Se vuoi approfondire l’argomento, leggi il nostro articolo dedicato “Le proteine in polvere fanno male? Effetti e controindicazioni”.

A cosa servono le proteine in polvere

Dopo aver visto cosa sono, analizziamo più da vicino a cosa servono le proteine in polvere. Innanzitutto, partiamo con il precisare che questo tipo di integrazione viene principalmente favorita da chi pratica sport come il bodybuilding o altre discipline di potenza, oltre che da chi vuole aumentare considerevolmente la massa muscolare.

Le proteine in polvere, dunque, servono per favorire l'ipertrofia, il recupero muscolare e il miglioramento delle prestazioni. Come ben sappiamo, le proteine rappresentano i componenti più importanti del tessuto muscolare e sono caratterizzate da aminoacidi, ovvero molecole a loro volta importantissime per il nostro organismo, dato che avviano processi di sintesi proteica. L'integrazione delle proteine in polvere, quindi, serve proprio a fornire all'organismo gli amminoacidi necessari per favorire la riparazione e la costruzione di nuova massa muscolare.

In questo contesto, è bene fare una distinzione tra amminoacidi non essenziali ed essenziali. I primi sono quelli che il nostro organismo può sintetizzare in maniera autonoma, i secondi, invece, sono quelli che devono essere integrati attraverso l'alimentazione. Ma esiste anche una terza categoria, cioè gli amminoacidi limitatamente essenziali, quelli che il nostro organismo riesce a sintetizzare soltanto in momenti specifici della vita.

Le proteine animali generalmente contengono più amminoacidi essenziali rispetto alle proteine vegetali, e questo influenza il Valore Biologico di una proteina: più amminoacidi essenziali contiene una proteina, più il suo valore biologico è alto. Senza alcun dubbio, il tipo di proteina con il valore biologico più alto è la proteina del siero del latte, chiamata anche Whey.

Per rispondere in maniera più completa alla domanda a cosa servono le proteine in polvere, bisogna sottolineare che il bisogno proteico è difficile da soddisfare solamente attraverso l'alimentazione. In quest'ultimo caso, infatti, oltre a essere impossibile raggiungere tale obiettivo, provarci sarebbe anche poco sano. Per tale motivo, le proteine in polvere servono a supportare atleti e persone che hanno l'obiettivo di perdere peso e sono ormai diventate uno dei prodotti più utilizzati nel campo dell'integrazione alimentare.

Ovviamente, quando si intraprende un discorso relativo all'utilità delle proteine in polvere, occorre anche precisare che molto dipende dal tipo di obiettivo che desideri perseguire. Ad esempio, esistono tipologie di proteine in polvere che servono maggiormente a chi pratica bodybuilding o sta cercando di accrescere la propria massa muscolare.

In questo caso, l'integrazione serve a lavorare in maniera selezionata sui muscoli, senza rischiare di aumentare di volume complessivo. Le proteine in polvere hanno il vantaggio di poter essere assorbite con rapidità e ti permettono di scolpire il corpo, donandoti muscoli ben definiti (così da non vanificare il lavoro svolto durante gli allenamenti in palestra).

Ma esistono anche proteine in polvere per dimagrire, come gli shake proteici senza zuccheri. Le diete ipocaloriche, come ben sai, sono difficili da seguire, proprio perché necessitano di grande sforzo e di tanta forza di volontà, specialmente nel primo periodo in cui si riduce, drasticamente, l'apporto di carboidrati in favore delle proteine vegetali e animali.

Le proteine in polvere per una dieta chetogenica, ad esempio, sono di fondamentale importanza: in questi casi, basarsi solamente sull'alimentazione è un rischio che non puoi permetterti di correre.

Proteine in polvere vegetali

Come assumere le proteine in polvere

Uno dei quesiti che più stuzzica la curiosità di chi si approccia per la prima volta a questo tipo di integratore è come prendere le proteine in polvere.

Se vi state chiedendo quando assumere le proteine in polvere, partiamo da un presupposto: possono essere assunte in qualsiasi momento della giornata. La scelta varia solamente in base all'effetto che vuoi ottenere, al tipo di assimilazione e agli obiettivi che intendi raggiungere attraverso l'integrazione.

Entriamo nel vivo dell'argomento che riguarda come usare le proteine in polvere. Il modo più comune è assumerle utilizzando un apposito shaker all'interno del quale versare dell'acqua e, in seguito, il corretto quantitativo di polvere. Assicurati di miscelare il composto in maniera adeguata, cioè fino a quanto la polvere si sarà sciolta in maniera completa.

Se preferisci un altro tipo di liquido che dia più gusto e consistenza alla miscela, puoi utilizzare tranquillamente del latte, del succo di frutta o altre bevande, in base ai tuoi gusti specifici.

Per quanto riguarda i dosaggi, l'apporto proteico necessario per ogni soggetto cambia in base a criteri come l'età o il tipo di obiettivo che si intende ottenere. Generalmente, per una persona che non ha esigenze particolari e non supera i 60 anni di età, il quantitativo ideale di proteine è di 0,8/1 grammo per chilogrammo di peso.

Dunque, ti sarà chiaro come l'apporto cambia per ogni persona in base al suo peso effettivo nel periodo di integrazione, all'età anagrafica e al tipo di attività fisica che svolge. Ecco perché devi tener conto di tali fattori per eseguire un calcolo corretto della quantità di proteine in polvere da integrare nel tuo piano alimentare.

Per gli sportivi che lavorano sulla resistenza, ovvero che praticano allenamenti sotto sforzo e per lunghi periodi di tempo, viene suggerito di integrare circa 1,2/1,4 grammi per chilogrammo di peso, quantità che cambia per chi svolge sforzi prolungati e molto intensi. In quest'ultimo caso, è preferibile alzare il range proteico a 1,4/1,6 grammi per chilogrammo.

Chi si allena, invece, in modo anaerobico deve assumere più proteine, proprio perché si va a coinvolgere direttamente il sistema muscolare. In questo caso, ci si può attestare su circa 1,2/1,7 grammi per chilogrammo. Chi pratica bodybuilding e ha l'obiettivo di lavorare principalmente sulla crescita della massa muscolare, l'assunzione di proteine deve essere di almeno 1,6/2,2 grammi per chilogrammo di peso corporeo.

Quando parliamo, però, di come assumere le proteine in polvere, è lecito chiedersi: “come si fa a scegliere la tipologia di prodotto più adatta alle proprie esigenze?

Per prima cosa, devi tener conto dei tuoi obiettivi individuali. In tal senso, possono esserti di aiuto i seguenti criteri:

  • origine delle proteine in polvere. Devi sapere che tale prodotto può derivare da varie fonti, come anticipato prima. Scegliere la giusta fonte è determinante, proprio perché devi selezionare quella che più si adatta al tuo stile di vita e ai tuoi bisogni specifici. Soltanto per fare un esempio, se segui un'alimentazione vegana, non puoi che optare per delle proteine vegetali;

  • il tipo di profilo di aminoacidi. Abbiamo specificato come ogni tipo di proteina in polvere contenga amminoacidi. Alcune, però, hanno un profilo più completo di tali sostanze (come nel caso delle proteine del siero di latte). Gli amminoacidi essenziali sono molto importanti per l'organismo, dato che il corpo non può sintetizzarli internamente e devono essere assunti attraverso l'alimentazione. Dunque, se stai cercando una proteina in polvere completa, dovresti prendere in considerazione quelle che presentano un contenuto elevato di amminoacidi essenziali;

  • la tipologia di digestione e di assunzione. Ci sono in commercio proteine in polvere assorbibili in tempi rapidi dal corpo rispetto ad altre. Per esempio, quelle del siero di latte sono molto famose per essere le più digeribili, mentre la casina richiede più tempo. Se necessiti di un'integrazione post workout (che favorisca il recupero muscolare), dovresti optare per un tipo di proteina in polvere a rapido assorbimento come le proteine idrolizzate;

  • la lista di ingredienti aggiuntivi. Alcune proteine in polvere contengono ingredienti extra, come minerali, vitamine, creatina o enzimi digestivi. Controlla con attenzione questa lista, così da accertarti dell'eventuale presenza di ingredienti che possano adattarsi al meglio alle tue esigenze specifiche.

In ogni caso, se hai delle perplessità sulla scelta del tipo di proteine in polvere da adattare ai tuoi obiettivi o al tipo di sport che pratichi, potresti avvalerti del consulto di un nutrizionista o di un dietologo esperto, che saprà suggerirti la soluzione migliore per i tuoi bisogni.

Proteine whey

Considerazioni finali

Scegli le proteine in polvere seguendo i tuoi bisogni specifici.

Adesso che sai le proteine in polvere cosa sono, a cosa servono e come assumerle, non devi fare altro che valutare in maniera accurata le tue esigenze e i tuoi obiettivi per scegliere, consapevolmente, il prodotto più adatto a te.

Ricorda che è fondamentale tener conto dell'origine delle proteine, del profilo di amminoacidi, che può essere più o meno completo, dei tempi di digestione del prodotto e degli ingredienti aggiuntivi che contiene al suo interno.

A queste informazioni va aggiunto un'avvertenza, ovvero che la dieta o un regime alimentare equilibrato rappresentano sempre la fonte principale per l'apporto di proteine. Quelle in polvere, naturalmente, vanno considerate un completamento e un supporto da utilizzare quando necessario.

Articoli correlati


Integratore di Ginkgo Biloba, a cosa serve?
Integratore di Ginkgo Biloba, a cosa serve?
Derivante da una pianta molto antica, il Ginkgo Biloba è un estratto c
Leggi
Integratore di Fosfatidilserina, cos'è e dosaggio
Integratore di Fosfatidilserina, cos'è e dosaggio
L'integratore di fosfatidilserina si rivela molto efficace per miglior
Leggi
Vitamina E, dove si trova e a cosa serve
Vitamina E, dove si trova e a cosa serve
Alcune tipologie di vitamine sono essenziali per garantire il benesser
Leggi
[[