Arginina, proprietà ed effetti collaterali

Arginina, proprietà ed effetti collaterali

Arginina, proprietà ed effetti collaterali

Dobbiamo partire dal lontano 1886 per conoscere l'arginina, quando il chimico Schutze riesce ad isolarla in un germoglio di lupino. Il nome di questo amminoacido deriva dal latino, "argentum", perché è stato sintetizzato per la prima volta mediante il sale d'argento, elemento che viene utilizzato in fotografia.

Oggi assumere arginina sotto forma di integratore è una scelta che aiuta l'organismo sotto diversi punti di vita, migliorando la salute e il benessere psico-fisico. Vediamo nel dettaglio come agisce e cosa avviene nel nostro corpo dopo il suo assorbimento.

Indice:

Che cos'è l'arginina

L'arginina è uno dei 20 amminoacidi ordinari che compongono naturalmente le proteine del corpo umano ed è preziosa per la loro biosintesi. Nello specifico, si tratta di un amminoacido polare basico che presenta una catena laterale idrofilica composta dal gruppo guanidinico. L'arginina è presente in tutte le proteine che hanno una struttura a L, ha la forma di un solido cristallino di colore biancastro e viene integrata mediante l'alimentazione, assorbita a livello intestinale.

Infatti, una volta nell'organismo, questa sostanza viene convertita in ossido nitrico, molecola molto importante che promuove la dilatazione dei vasi sanguigni, garantendo un migliore flusso di sangue. L'arginina, inoltre, stimola il rilascio dell'ormone della crescita, dell'insulina e di altre molecole. Il nostro corpo la assume mediante l'alimentazione per tutta la fase di crescita di bambini e ragazzi: una volta raggiunta l'età adulta, invece, siamo in grado di sintetizzarlo nelle giuste quantità.

Proprietà e benefici dell'Arginina

Molti studi sono concordi nell'affermare che la carenza di arginina nell'organismo possa essere fonte di numerose problematiche. Assumere arginina sotto forma di integratore supporta il nostro organismo in maniera completa e funzionale. Vediamo quali benefici possiamo trarre dal suo utilizzo.

Effetti terapeutici sulla memoria

L'arginina agisce in maniera benefica sulle capacità mnemoniche, sulle capacità di concentrazione e attenzione, grazie al miglioramento della plasticità delle sinapsi dei neuroni, favorendo l'eliminazione dell'ammoniaca. In questo uso specifico, l'integratore di arginina agisce in sinergia con la fosfoserina che compone le membrane cellulari del cervello. Sono utili per prevenire e trattare disturbi come il deficit cognitivo, il declino neuro-cognitivo collegato all'età e lo stress cronico.

Effetti sui capelli

Questa sostanza è alleata nel benessere dei capelli e sembra supportarne la ricrescita. L'azione di rilassamento dei vasi sanguigni, infatti, migliora il flusso diretto al cuoio capelluto e alla base dei follicoli piliferi, stimolando la crescita e la rigenerazione dei capelli.

Arginina, proprietà ed effetti collaterali

Effetti sul benessere sessuale

L'aumento del flusso sanguigno prodotto dall'arginina fa sì che questa sostanza venga utilizzata per il trattamento della disfunzione erettile. Il miglior apporto dell'ossido di azoto, infatti, determina un potenziamento dei muscoli che avvolgono i vasi sanguigni.

Inoltre, l'arginina viene utilizzata come integratore per contrastare l'infertilità maschile, nei casi in cui la motivazione sia da ricercare nell'oligospermia, ossia la scarsa produzione e mobilità degli spermatozoi. Integrando l'arginina, che è molto presente in queste cellule, viene aumentata la loro funzionalità, con effetti migliorativi di questa condizione.

Effetti sulla regolazione della funzione ormonale

L'arginina agisce sulla regolazione degli ormoni del nostro organismo: stimola la produzione dell'ormone della crescita, della prolattina, del glucagone e dell'insulina. In quest'ultimo caso, inoltre, è di supporto nella terapia per il diabete o in casi di pre-diabete, quando non c'è ancora una totale assenza di questo ormone, evitando l'aggravarsi della sintomatologia e la relativa instaurazione della patologia vera e propria.

Effetti riparatori dei tessuti

Molto spesso è possibile trovare l'arginina come ingrediente in creme e prodotti anti-age. Infatti, stimolando la produzione dell'amminoacido L-prolina, agevola la sintesi del collagene, con effetti positivi sulla cicatrizzazione dei tessuti e delle ferite, in seguito a lesioni e traumi.

Effetti antinfiammatori, antiossidanti e detossificanti

L'arginina potenzia le difese immunitarie dell'organismo in breve tempo, mettendo al riparo da infezioni e malattie. Infatti, stimola le popolazioni cellulari che fanno parte del sistema immunitario, rinforzando la protezione contro agenti patogeni esterni. Preserva la funzionalità dell'apparato cardiocircolatorio, proteggendo dalla formazione di placche aterosclerotiche responsabili di infarti e ictus. Questo amminoacido, infine, svolge un ruolo importane nel processo di detossificazione dei prodotti di scarto delle proteine, nel ciclo dell'urea.

Arginina e palestra

Per chi si dedica all'attività fisica, l'assunzione dell'arginina è molto utile: incrementa le performance atletiche e la resistenza durante l'esercizio. Assunto dopo l'allenamento, favorisce il disintossicamento dell'organismo e, quindi, nel recupero muscolare.

Per chi pratica bobybuilding, l'arginina aiuta nel cosiddetto effetto "pumping": aumenta l'afflusso di sangue nei muscoli, aiuta il corpo a produrre creatina, un derivato amminoacido utile per la crescita muscolare e l'aumento della potenza. Dopo gli sport aerobici, infine, ritarda la produzione di acido lattico, fonte principale di affaticamento. Gli atleti che la assumono migliorano la performance e la soglia anaerobica.

Arginina ed effetti collaterali

L'arginina assunta come integratore è un prodotto sicuro e di norma ben tollerato, quando viene assunto nelle dosi indicate. Tuttavia, sono noti alcuni possibili effetti collaterali in caso di dosaggio errato, come dolori addominali, gonfiori, reazioni allergiche, vomito e diarrea, abbassamento della pressione sanguigna, infiammazione delle vie aeree.

In presenza di alcuni problemi di salute, è importante consultare il proprio medico per capire se sussistano le condizioni per poterla assumere. È sconsigliata l'integrazione a chi è soggetto a ripetute infezioni legate al virus dell'herpes, perché potrebbe favorire le ricadute, per chi soffre di patologie renali, a carico del fegato, in caso di problemi di circolazione del sangue o chi ha avuto infarti recenti.

Anche in vista di un intervento programmato è bene sospendere o non iniziare l'assunzione mentre è assolutamente da evitare in caso di gravidanza e allattamento.

Arginina, proprietà ed effetti collaterali

Arginina per dimagrire, funziona veramente?

Spesso, quando si decide di iniziare una dieta, per riequilibrare il proprio peso e sentirsi meglio, si sente parlare di sostanze "brucia grassi", che favoriscono la perdita di peso. Messaggi fuorvianti lasciano intendere che siano miracolosi e che la loro assunzione permetta di continuare a mangiare in maniera disordinata e sregolata.

Niente di più sbagliato, perché l'azione di dimagrimento deve coinvolgere tutto il corpo, non solo l'utilizzo degli integratori. In questo ambito, anche l'arginina viene spesso nominata in caso si intenda intraprendere un processo dimagrante e sembra davvero essere così, se correttamente utilizzata. Si tratta, nello specifico, di un'azione "indiretta" di questo amminoacido durante la dieta, subordinata ad altri processi dell'organismo che devono essere attivati per farla funzionare in questo modo, ossia per ottenere un effetto dimagrante.

La sua funzione vasodilatatoria permette una migliore ossigenazione dei muscoli e un miglior apporto di sostanze energetiche: in caso di attività fisica, che è sempre consigliata durante un percorso di dimagrimento, il corpo riuscirà a bruciare più grassi. Inoltre, i muscoli si rigenerarono più in fretta e crescono, grazie all'integrazione e al migliore afflusso di sangue.

La conseguente richiesta di maggiore energia è un meccanismo che contribuirà ancora di più al dimagrimento. Numerose recensioni di consumatori che hanno utilizzato l'arginina durante la dieta, confermano che effettivamente, se correttamente utilizzata, può essere a tutti gli effetti un coadiuvante del dimagrimento: apporta benefici sulla linea ed è un valido alleato per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Arginina, dove si trova negli alimenti

Una corretta alimentazione permette di mantenere i dosaggi corretti di arginina nel corpo umano. In una dieta sana, la dose consigliata per un individuo in salute è di 3,5-5 grammi al giorno, reperibile in alimenti quali: carne rossa e bianca, pesce, latticini, legumi, frutta secca come arachidi, mandorle, noci e nocciole. È presente anche nel riso, nell'avena, nel mais e nel grano saraceno.

Quale integratore di arginina scegliere?

L'arginina è reperibile sul mercato in farmacia, parafarmacia o online e non richiede prescrizione medica in quanto si tratta di un integratore. La formulazione è differenziata e si presenta in compresse, capsule, in polvere o in flaconcini monodose.

Quando e come assumere l'integratore di arginina

Il dosaggio consigliato rende sicura l'assunzione dell'integratore: solitamente la dose minima suggerita è di 3 grammi fino a un massimo di 20 grammi giornalieri, suddivisi in più assunzioni. Il dosaggio migliore viene deciso insieme al medico e/o farmacista, che andrà a calibrare la giusta quantità da assumere, differente se dovrà sopperire a una carenza o in caso sia necessario aumentarla in funzione dell'attività sportiva o in presenza di alcune patologie come quelle sopracitate, cardiovascolari, andrologiche e così via. Insomma, l'assunzione sarà su misura in base alla necessità di ogni persona e alla problematica da trattare.

È consigliabile assumere l'arginina prima dei pasti, durante i pasti principali o entro un'ora e mezzo, salvo diversa indicazione, evitando l'assunzione a stomaco vuoto che potrebbe causare effetti lassativi. Per chi pratica sport e per i bodybuilders, l'assunzione consigliata di 3 grammi deve avvenire prima dell'allenamento o del riposo notturno.

Per la funzione di rafforzamento del sistema immunitario, la dose prevede l'assunzione di 0.5 grammi ogni 10 chili di peso. Come antinfiammatorio e per la circolazione sanguigna, è indicato 1 grammo al giorno, mentre in caso di disfunzione erettile il dosaggio massimo è di 5 grammi. Se l'integrazione non è legata a particolari patologie, è consigliata l'assunzione per un periodo che non superi i 30 giorni.

Arginina e pre-workout, le formulazioni

Coloro i quali svolgono attività fisica regolare, possono contare sull'arginina e su una serie di altri amminoacidi che assunti sinergicamente, rappresentano un'innovazione valida nel campo dell'integrazione alimentare dello sportivo. Tra queste troviamo la creatina, che aumenta le prestazioni fisiche, soprattutto in caso di brevi sessioni consecutive di esercizi fisici ad elevata intensità. Inoltre, il suo assorbimento migliora la capacità contrattile e le funzionalità neuromuscolari, potenziando la massa muscolare e riducendo la sensazione di fatica.

La citrullina è un amminoacido che riduce l'accumulo di acido lattico e di ammoniaca, responsabili della riduzione delle prestazioni atletiche. La glutammina, invece, sviluppa e mantiene la massa muscolare, aiutando la sintesi proteica con il risultato di ottenere elevate prestazioni in sport di resistenza e potenza.

Anche l'ornitina, infine, incide nell'aumento della muscolatura, riduce la massa grassa, stimola il sistema immunitario e velocizza i tempi di recupero, soprattutto dopo aver effettuato un overtraining.

Come abbiamo visto, l'arginina è davvero di grande supporto per il nostro organismo: insieme a un'alimentazione corretta, uno stile di vita sano e una regolare attività fisica, contribuirà a farci trovare o ritrovare un benessere psico-fisico a 360°.

Articoli correlati


Integratore di Maca Peruviana, funziona davvero?
Integratore di Maca Peruviana, funziona davvero?
La Maca Peruviana è un rimedio secolare, estratto da una pianta che re
Leggi
Integratore di Collagene Idrolizzato, cos'è e come assumerlo
Integratore di Collagene Idrolizzato, cos'è e come assumerlo
L'utilizzo degli integratori di Collagene Idrolizzato come soluzione p
Leggi
Integratore di Boswellia, a cosa serve?
Integratore di Boswellia, a cosa serve?
La Boswellia è un integratore molto diffuso in grado di aiutare in man
Leggi