Integratore di Guaranà, cos'è e benefici

Integratore di Guaranà, cos'è e benefici

Integratore di Guaranà, cos'è e benefici

Sicuramente quando si parla di guaranà il primo pensiero che ti viene in mente è che si tratta di una sostanza naturale ricca di caffeina e che può essere un valido rimedio naturale ed energizzante.

La guaranina è infatti un principio attivo molto simile alla caffeina contenuto nei semi di guaranà, una pianta rampicante che può crescere, sia spontaneamente che coltivata, nella zona della foresta Amazzonica e del Rio delle Amazzoni.

La pianta di guaranà prende il nome dal popolo dei Guarani, originario della foresta amazzonica, che sin dall’antichità ne ha utilizzato i semi per produrre una bevanda energetica e stimolante, a tal punto da essere considerata dalle popolazioni autoctone un elisir di lunga vita.

Indice:

Che cos'è il guaranà

L’etimologia della parola guaranà, che significa "vite" in molti dialetti indigeni, fa proprio riferimento alla conformazione strutturale tipica di questa pianta che è caratterizzata da un tronco centrale (può crescere fino a 10 metri di altezza) da cui poi partono numerosi rami cadenti che ricordano le liane e i tralci di vite.

L'impiego del guaranà si divide essenzialmente in 2 differenti settori: la maggior parte viene utilizzato per preparare succhi e bevande energetiche che possono essere serviti anche al posto del caffè; il restante trova invece applicazione nell’industria chimico farmaceutica sotto forma di polvere e viene impiegato in diversi modi.

Ciascun frutto della pianta di guaranà contiene da 1 a 3 semi che vengono essiccati per essere utilizzati sotto forma di stimolanti ed energizzanti come integratori alimentari o come bevande. I semi di guaranà essiccati contengono dal 2,5% al 6% di caffeina (sino a 5 volte in più rispetto alla quantità contenuta all'interno di un chicco di caffè), mentre negli estratti a base acquosa il contenuto di caffeina è ancora maggiore e va dal 9 all'11%. I semi vengono ricavati dai frutti della pianta che, una volta maturi, si aprono facilitando la raccolta dei semi (hanno un caratteristico aspetto che ricorda un occhio): questi poi vengono raccolti, tritati e mescolati con acqua fino ad ottenere una pasta che viene essiccata sotto forma di rotoli. In alternativa si possono anche raccogliere i semi e poi procedere con la torrefazione: in questo modo si disidratano completamente per poi essere tritati finemente in polvere.

La maggior parte degli integratori disponibili in commercio derivano dall'estrazione di principi attivi direttamente dalla pianta: prima si rimuove la polpa dai semi, questi poi vengono essiccati a temperatura controllata, tritati e successivamente messi a contatto con un solvente per ottenere la base dell'estratto.

 

Integratore di Guaranà, cos'è e benefici

 

La caffeina è il componente principale dei semi di guaranà, ma non è l’unico; al suo interno si trovano infatti altre sostanze come flavonoidi, tannini e saponine in composizione e percentuale molto simili a quelle che sono presenti nel tè verde e nella yerba mate.

Proprietà del guaranà

Il guaranà in erboristeria e fitoterapia viene utilizzato soprattutto come stimolante e tonico per le sue indiscusse proprietà energizzanti, data l’alta concentrazione di caffeina all’interno dei suoi semi.

La presenza di caffeina all’interno del guaranà favorisce il rilascio di adrenalina e noradrenalina, due ormoni che il nostro organismo produce in caso di forte stress. Il loro scopo è quello di inviare informazioni e segnali al nostro cervello in modo che questo possa attivare tutte le reazioni e le scorte di energie necessarie ad affrontare una determinata situazione di pericolo o agitazione.

In particolare l’adrenalina si occupa di fornire tutta l'energia necessaria per affrontare una possibile situazione di emergenza e quindi scatena nel nostro organismo una serie di reazioni attraverso cui il sistema cardiovascolare si attiva, si sbloccano le riserve di energia e il livello di concentrazione ed attenzione aumenta notevolmente.

Oltre alle proprietà tonico/stimolanti dovute proprio alla presenza di caffeina il guaranà è anche conosciuto per le sue proprietà terapeutiche che sono da molti anni oggetto di studio e di importanti scoperte scientifiche.

In particolare potresti considerare l’impiego di un integratore a base di guaranà per alcuni dei suoi benefici ed impiegarlo come:

  • tonico ed energizzante;
  • coadiuvante per la perdita di peso;
  • protettivo cardiovascolare;
  • stimolante del metabolismo basale;
  • supporto per migliorare la resistenza alla sforzo in ambito sportivo;
  • antiossidante.

Gli effetti positivi legati all’assunzione di un integratore a base di guaranà possono essere riscontrati in particolare a livello del:

  • sistema nervoso;
  • sistema cardiovascolare;
  • sistema digestivo;
  • metabolismo.

Benefici del guaranà

Gli integratori a base di guaranà, assunti sia puri che in combinazione con altre sostanze sempre al 100% naturali, sono un vero e proprio toccasana per il nostro organismo perché vanno a compensare e ri-attivare alcune funzionalità molto importanti per il fisico e per la mente.

A livello del sistema nervoso centrale l’assunzione di guaranà comporta una sensazione di leggera eccitazione, unita ad una maggiore capacità di concentrazione mentale ed una ridotta percezione del senso della fatica. Questo aspetto è molto utile in tutte le situazioni in cui avvertiamo stanchezza, affaticamento e poca energia. Più in generale il guaranà, da solo o anche combinato con il Ginseng, migliora l’attenzione, la memoria e l’umore, così come le capacità decisionali ed anche la prontezza di riflessi.

 

Integratore di Guaranà, cos'è e benefici

 

Gli effetti benefici del guaranà coinvolgono anche il sistema digestivo che ne trae vantaggio perché aumenta la secrezione gastrica ed ha anche un lieve effetto antidiarroico e diuretico (sempre utile nel controllo della tanto temuta ritenzione idrica).

Il sistema cardiocircolatorio viene attivato facendo registrare un lieve aumento della frequenza cardiaca, ma allo stesso tempo si associa una diminuzione delle malattie cardiovascolari e del livello del colesterolo cattivo LDL in chi assume abitualmente integratori a base di guaranà. Come avviene anche nel tè verde, simile per composizione e per proprietà organolettiche, l’utilizzo di guaranà comporta anche un discreto effetto antiossidante dovuto alla presenza di xantine e polifenoli.

Guaranà ed Eros

C’è un ulteriore beneficio del guaranà che vale la pena di includere ed è quello di avere anche proprietà afrodisiache perché, quando la caffeina entra in circolo, aumenta il flusso di sangue nei corpi cavernosi e si favorisce una naturale e pronta erezione. Ciò avviene anche come conseguenza di un migliore stato di salute generale dovuto al ritrovato benessere psico fisico: si percepisce meno la stanchezza e con un corpo più tonico ci si sente sicuramente più desiderabili e pronti a riattivarsi anche dal punto di vista sessuale.

Guaranà per dimagrire, funziona veramente?

Molti studi sino ad oggi realizzati hanno rilevato che il Guaranà ha un effetto positivo sul metabolismo lipidico e sulla resistenza all’insulina perché la sua azione energizzante è in grado di aumentare il metabolismo energetico e ridurre la sintesi del grasso corporeo.

Le testimonianze e le recensioni di chi utilizza un integratore di guaranà come coadiuvante nella perdita di adipe sono molte e tutte evidenziano diversi benefici nel controllo del peso e nel percorso di dimagrimento.

La caffeina, presente in concentrazione maggiore rispetto al caffè, provoca di fatto un aumento della termogenesi e di conseguenza un aumento della lipolisi (ovvero il processo di scissione dei grassi).

Questo meccanismo che innesca l’attività di smaltimento dei grassi aiuta a velocizzare la perdita di peso in tutte le situazioni in cui appare difficile e lenta da ottenere. I semi della pianta, abbinati ad uno stile di vita sano e a un po' di attività fisica, riescono a fornire un buon supporto alle diete: il fatto di fornire anche più energia e resistenza induce anche i più pigri a muoversi un po' di più. E, se è vero che il movimento è comunque trainante quando si parla di perdita di peso, il resto viene da sé: si avverte meno lo stimolo dell’appetito, ci si muove di più, aumenta il processo di lipolisi ed ecco che la perdita di peso non si trasforma più in un miraggio, ma in un obiettivo concreto e raggiungibile, come testimoniano le numerose recensioni.

Guaranà ed effetti sulla tiroide

Se sei affetto da ipertiroidismo (quindi la tua tiroide è iperattiva) gli integratori a base di guaranà sono sconsigliati perché la caffeina stimola gli stessi organi e le stesse funzioni biologiche degli ormoni della tiroide e questo può comportare un aumento della tachicardia e dell'irritabilità.

Quale integratore di guaranà scegliere?

Gli integratori a base di guaranà possono essere assunti sia in forma liquida che in compresse, a seconda del tipo di beneficio desiderato e anche delle tue preferenze.

Ad esempio se preferisci una soluzione pronta all’uso puoi sicuramente optare per compresse o capsule, in alternativa puoi pensare di preparare:

  • una tisana con due/tre semi schiacciati da far bollire in acqua per 15 minuti o con del guaranà in polvere da filtrare;

  • yogurt, frullati o centrifugati con l’aggiunta di polvere di guaranà;

  • un infuso con tintura madre (40/50 gocce) da assumere due volte al giorno e da bere al mattino e nel primo pomeriggio (non troppo ravvicinato all’orario in cui devi andare a letto).

 

Integratore di Guaranà, cos'è e benefici

Come assumere l'integratore di guaranà

Il guaranà può essere utilizzato sotto forma di integratore (in capsule o compresse), ma anche di bibita, come tintura o polvere.

Indicativamente, secondo le normative stabilite dall’EFSA (European Food Safety Authority) è ideale non superare i 400 mg di caffeina al giorno (200 mg per le donne in gravidanza), quindi nel conteggio ricordati anche di includere i caffè, i tè o le altre bevande energizzanti (tipo Redbull) che la contengono.

Non dimenticarti che la caffeina si trova, oltre che nei chicchi di caffè e nel cacao, anche nelle foglie di tè, nelle bacche di mate e nelle noci di cola.

Controindicazioni del guaranà

Gli integratori e le altre preparazioni a base di guaranà, pur essendo al 100% di origine naturale, non sono consigliati per i bambini, in gravidanza, in allattamento, in caso di disturbi della pressione o di malattie cardiovascolari e più in generale in tutte quelle situazioni in cui il corpo dimostra di essere particolarmente sensibile alla caffeina (anche ad esempio in caso di ulcere gastriche e intestinali).

Gli unici effetti collaterali del guaranà sono infatti associati all’utilizzo in quantità troppo elevate di caffeina che potrebbe comportare effetti poco piacevoli come ansia, insonnia, tachicardia e disturbi gastrointestinali.

Quindi, se non soffri di pressione arteriosa elevata o non sei in gravidanza e/o allattamento, via libera: il guaranà potrebbe essere l’alleato che cercavi per migliorare le tue prestazioni fisiche, per perdere peso e per aumentare la tua capacità di concentrazione.

Articoli correlati


Serenoa Repens (Saw Palmetto), cos'è e come si assume
Serenoa Repens (Saw Palmetto), cos'è e come si assume
La Saw Palmetto, conosciuta anche con il nome di Serenoa Repens, è una
Leggi
Integratore di Cranberry, tutte le proprietà
Integratore di Cranberry, tutte le proprietà
Se soffri di frequenti infezioni delle vie urinarie, avrai probabilmen
Leggi
Integratore di Ginkgo Biloba, a cosa serve?
Integratore di Ginkgo Biloba, a cosa serve?
Derivante da una pianta molto antica, il Ginkgo Biloba è un estratto c
Leggi